Coding “unplugged” alla scuola primarie Gandhi

A tutto coding!

Il “coding” o “pensiero computazionale” è il processo mentale che consente di risolvere problemi di varia natura seguendo metodi e strumenti specifici scelti in base a una strategia pianificata. Non è necessariamente legato all’informatica ma è trasversale a tutte le discipline, in quanto guida gli alunni ad attivare processi logico-creativi accurati e precisi e la ricerca di ipotesi alternative nella soluzione di problemi, scomponendoli in varie fasi per poterli affrontare gradualmente, fino a giungere alla loro soluzione.

Questa metodologia prevede soprattutto attività “plugged” (cioè con il pc) ma anche “unplugged”, cioè senza pc. Tali attività, pur utilizzando strumenti non digitali introducono ai concetti fondamentali dell’informatica e alle logiche della programmazione. Si utilizzano ad esempio  semplici carte da gioco per creare giochi da tavolo per ogni età o attività motorie per i più piccoli, oppure la “pixel art” che consiste nella realizzazione di un disegno utilizzando i quadretti di un foglio con numeri in un lato e lettere in un altro, seguendo semplici istruzioni, come ad es. colorare una data casella di un colore, un’altra di un altro colore, ecc.

Il Progetto “Programma il Futuro”, collegato alla comunità “Code.org”, mette a disposizione in modo gratuito e controllato una serie strumenti per avvicinare gli alunni al coding e per la partecipazione a contest, anche basati su prove “unplugged”.

A diverse nostre classi è stato attribuito il certificato di partecipazione e ci complimentiamo quindi con i nostri bravissimi bambini e con le loro bravissime docenti.

Le classi prime hanno lavorato con il coding unplugged e lo storytelling.

 

Circolari, notizie, eventi correlati